Articolazione degli uffici

DLgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 13 comma 1 lettere a, b, c, d

Obblighi di pubblicazione concernenti l'organizzazione delle pubbliche amministrazioni

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano e aggiornano le informazioni e i dati concernenti la propria organizzazione, corredati dai documenti anche normativi di riferimento. Sono pubblicati, tra gli altri, i dati relativi:
a) agli organi di indirizzo politico e di amministrazione e gestione, con l'indicazione delle rispettive competenze;
b) all'articolazione degli uffici, le competenze di ciascun ufficio, anche di livello dirigenziale non generale, i nomi dei dirigenti responsabili dei singoli uffici;
c) all'illustrazione in forma semplificata, ai fini della piena accessibilità e comprensibilità dei dati, dell'organizzazione dell'amministrazione, mediante l'organigramma o analoghe rappresentazioni grafiche;
d) all'elenco dei numeri di telefono nonchè delle caselle di posta elettronica istituzionali e delle caselle di posta elettronica certificata dedicate, cui il cittadino possa rivolgersi per qualsiasi richiesta inerente i compiti istituzionali. 


 

UMSE RAPP. ISTIT. STATO REGIONI ANALISI NORMAT.NAZ. ED EUROPEA

Responsabile: Pace Alberto
Struttura organizzativa di appartenenza: DIPARTIMENTO AFFARI E RELAZIONI ISTITUZIONALI

L’Unità di missione semplice rapporti istituzionali Stato Regioni:

  • fornisce supporto al Dirigente generale nei rapporti con lo Stato e con le Regioni e collabora, ove richiesto, nell'attività istituzionale, con particolare riferimento al sistema delle relazioni Stato-Regioni
  • verifica il processo di formazione degli atti normativi statali, con particolare riferimento all’attività parlamentare ed al sistema delle Conferenze Stato-Regioni e Unificata, per le valutazioni di compatibilità costituzionale con le competenze statutarie e per la proposizione nelle sedi competenti di interventi di carattere istituzionale a tutela dell'autonomia
  • collabora con l'Avvocatura della Provincia per le decisioni da assumere in ordine ai profili di costituzionalità per quanto riguarda la legislazione statale, regionale e provinciale, nonché la lesione delle competenze provinciali nell'esercizio di attività amministrative da parte di organi dello Stato o delle Regioni
  • fornisce supporto giuridico all’Avvocatura della Provincia e al Servizio Legislativo con riferimento all’impugnazione di atti normativi e amministrativi provinciali avanti la Corte costituzionale
  • fornisce supporto alle strutture competenti, secondo le indicazioni del Dirigente generale, nell’ambito del procedimento di consultazione previsto dall’articolo 13, comma 7, dello Statuto speciale, in ordine alla valutazione di compatibilità con lo Statuto stesso e con le relative norme di attuazione degli atti assunti dall’organismo di regolazione ivi previsto
  • fornisce consulenza giuridica su richiesta delle strutture in ordine a questioni richiedenti speciale competenza costituzionale e amministrativa, nonché svolge attività di studio e di analisi con particolare riguardo alle sentenze della Corte costituzionale
  • fornisce consulenza giuridica alle strutture provinciali nell’ambito delle procedure di infrazione al diritto europeo, anche con riguardo alle azioni e alle relazioni con gli organismi statali per la definizione della posizione di diritto interno e, in collaborazione con le strutture provinciali competenti, svolge attività di analisi e di monitoraggio degli atti dell’Unione Europea, ai fini della partecipazione della Provincia alla fase preparatoria della legislazione europea, assicurando il supporto nell’attività di raccordo con il Consiglio provinciale nella definizione della posizione della Provincia con riferimento ai processi decisionali dell’Unione Europea
  • fornisce supporto alle strutture provinciali per le valutazioni afferenti la normativa europea in materia di aiuti di Stato e in ordine alle notifiche dei provvedimenti che costituiscono aiuti di Stato da trasmettere ai competenti organi comunitari e assicura a tutte le strutture provinciali la formulazione dei pareri concernenti il rispetto delle disposizioni in materia di aiuti di Stato in qualità di “distinct body” in osservanza del Common Understanding vigente tra l’Italia e la Commissione Europea
  • fornisce supporto al Dirigente generale, in collaborazione con il Servizio Legislativo, nell’attività di recepimento normativo nell’ordinamento provinciale degli atti normativi europei e l’armonizzazione della legislazione provinciale rispetto alla normativa europea
  • fornisce supporto al Dirigente generale per la modifica e per la revisione dello Statuto speciale, per le norme di attuazione statutaria e per altre questioni di particolare rilevanza.

Contatti

Telefono: 0461.492644
Fax: 0461.494607
Contenuto creato il 20-06-2019 aggiornato al 10-12-2022
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Dante, 15 - 38122 Trento (TN)
PEC segret.generale@pec.provincia.tn.it
Centralino 0461 495111
P. IVA 00337460224
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:

Provincia autonoma di Trento - Servizi realizzati da Trentino Digitale S.p.A.